Palazzo

A Firenze, la residenza storica cinquecentesca Palazzo Guadagni, felicemente trasformata in un raffinato hotel 3 stelle, conferma la sua lunga e dedicata vocazione all’ospitalità. In Piazza Santo Spirito all’angolo con via Mazzetta attorno ad un cortile centrale, Palazzo Guadagni spicca per la sua loggia, riqualificata come suggestivo roof garden affacciato sul centro storico e sulle colline fiorentine. Al pian terreno le mura in stile rinascimentale sono in pietraforte, come ritroviamo in altri importanti palazzi fiorentini quali Palazzo Pitti, Palazzo Strozzi e Palazzo Rucellai. Gli interni di questa elegante struttura del ‘500 sono mirabilmente restaurati, sfoggiando ambienti pregiati caratterizzati da salotti eleganti, volte affrescate e arredi antichi.

Storia

Questa zona del centro storico di Firenze era origianariamente insediata da artigiani e mercanti: non a caso, Palazzo Guadagni nacque su richiesta del mercante di seta Riniero di Bernardo Dei. La residenza venne in seguito passata come lascito all’associazione assistenziale “Compagnia dei Buonomini di San Martino”, che a sua volta lo vendette all’asta alla famiglia Guadagni. La progettazione originaria, attribuita all’architetto Simone del Pollaiolo detto il Cronaca, fu seguita nel XIX secolo da interventi di rimodernamento tra cui la realizzazione di un nuovo accesso per le carrozze da Piazza Santo Spirito. Il Palazzo Guadagni divenne protagonista della storia del Regno d’Italia, quando, nel 1865, Firenze ne diventò la capitale. Fu allora che il ministro urbano Rattazzi risiedette in questa antica dimora fiorentina. Fu in un periodo successivo, grazie alla permanenza del conte Valfredo della Gherardesca, che questa antica residenza aquisì una connotazione aristocratica. La rilevanza sociale di Palazzo Guadagni per il quartiere Santo Spirito si accrebbe nel novecento quando ospitò la Pensione Sorelle Bandini, l’Istituto Tedesco di Storia dell’Arte e quando divenne sede della tuttora attiva biblioteca comunale Pietro Thouar, la prima istituita a Firenze.